Divorzio e coniuge irreperibile: come fare

In Italia separazione e divorzio vengono visti come l’inizio di una tragedia. Rappresentano certamente nella vita personale delle persone coinvolte, una fase delicata e difficilissima, ma possono essere viste come una nuova opportunità per l’inizio di una nuova vita. Cosa fare se vuoi divorziare e il tuo ex oppure la tua ex sono irreperibili? Dovrai per forza rinunciare?

Divorzio e coniuge irreperibile cosa dice la Legge

Non pensare che da questa situazione non se ne possa uscire, perchè la Legge prevede anche situazioni di questo tipo, tutt’altro che infrequenti.

La soluzione di fronte ad un coniuge irreperibile: il divorzio giudiziale

Di fronte al fatto che il coniuge è assente, l’unica situazione possibile è quella di avviare una causa giudiziale (con un avvocato civilista specializzato nella materia) attraverso lo strumento del ricorso per separazione giudiziale. Competente è il Tribunale del luogo di residenza o domicilio del coniuge al quale dovrà essere notificato il ricorso.

Se il coniuge risiede all’estero oppure è irreperibile?

In questo caso il ricorso è presentato presso il Tribunale del luogo di residenza o di domicilio del coniuge che vuole separarsi. Nel ricorso dovranno essere indicate tutte le motivazioni che hanno indotto il coniuge ricorrente a prendere questa decisione, fornendo al Giudice tutte le informazioni che gli consentano di avere il quadro complessivo della situazione.

La notifica del ricorso per separazione giudiziale al coniuge irreperibile

In caso di coniuge irreperibile, la notifica va effettuata (da parte degli Ufficiali Giudiziari) che cercheranno il destinatario in Italia presso l’abitazione o la residenza. Altrimenti eseguiranno la notifica presso la  dimora o il domicilio. Se sono sconosciuti residenza dimora e domicilio e non è stato nominato un procuratore generale: verrà depositato l’atto nel Comune di ultima residenza del destinatario. 

Se questo è sconosciuto verrà effettuato il deposito dell’atto nel Comune di nascita e se questo è sconosciuto verranno consegnati gli atti al PM: la notifica si ha per eseguita.

Cosa succede alla prima udienza della causa di divorzio?

Il Giudice verificherà che siano state rispettate tutte le norme riguardanti la notifica. In questo caso, se non c’è necessità di fissare un altro termine per informare il coniuge chiamato in causa, la causa di divorzio proseguirà con il coniuge “in contumacia” non presente. Il coniuge contumace non potrà richiedere nulla al Giudice e la causa verrà decisa sulla base delle domande poste solo dal coniuge che desidera divorziare.

Visto che manca la discussione giudiziale (solo un coniuge è parte del giudizio) la causa verrà decisa in tempi brevi.